Autore di pubblicazioni
Specie dedicata
Hall of fame
Universitario
Mineral dealer
Presidente di circolo


Tipo di collezione

Estetica
Sistematica
Nazionale
Regionale/topologica
Singola classe o specie
Altro


Dimensione dei campioni

Cabinet
Miniature
Thumbnail
Micromount

Franco Barberi

Autore: cv o biografia da internet

In suo onore è stata denominata la specie BARBERIITE (NH4)BF4 (1993).


Nato a Pietrasanta (Lu) nel 1938, è professore ordinario di Vulcanologia e di Geotermia all’Università di Roma Tre. Franco Barberi si è laureato e ha svolto la parte principale delle sue ricerche presso l’Università di Pisa, dove dal 1975 al 2001 ha ricoperto la cattedra di Vulcanologia. Dal 1995 al 2001 è stato Sottosegretario di Stato per la Protezione Civile. In tale veste ha coordinato gli interventi in occasione di numerose emergenze (alluvione Versilia 1996, terremoto Umbria-Marche 1997, frane di Sarno 1998, alluvioni del centro-nord 1999 e 2000, eruzione dell’Etna 2001). Ha promosso una nuova organizzazione di Protezione Civile, privilegiando la previsione e prevenzione dei rischi e sviluppando un nuovo modello di intervento per le emergenze. È stato Direttore del Progetto Finalizzato Geodinamica del CNR che ha condotto le prime sistematiche ricerche sul rischio sismico e sul rischio vulcanico in Italia portando anche alla classificazione sismica del territorio nazionale. Ha fondato e diretto il Gruppo Nazionale per la Vulcanologia del CNR che ha promosso lo sviluppo delle reti di monitoraggio dei vulcani attivi italiani e la predisposizione di piani di emergenza in caso di eruzione. Nel 1983 ha coordinato i primi interventi di controllo di una colata lavica dell’Etna e nel 1991-’92 ha realizzato la prima deviazione totale di una colata lavica che era giunta alla periferia del paese di Zafferana Etnea. Ha ricoperto numerosi incarichi scientifici anche in organismi internazionali (Chairman del Volcanology Network dell’European Science Foundation; Membro del Comitato tecnico-scientifico dell’ONU per la riduzione dei rischi naturali; Vice-presidente dell’International Association of Volcanology). Ha ricevuto numerosi premi scientifici nazionali e internazionali, tra i quali il Wager Prize (1975) dell’ “International Association of Volcanology” per le ricerche di vulcanologia in Dancalia, il Sasakawa Prize delle Nazioni Unite per gli studi sulla mitigazione dei rischi naturali nei paesi in via di sviluppo (1991), la Soloviev Medal (1997) dell’European Geophysical Society per le ricerche sui rischi naturali. Nel 1989 ha ricevuto la laurea Honoris Causa in fisica dall’Università di Bologna. È membro dell’Accademia Nazionale dei Lincei, della Real Academia di Spagna, del Comitè d’évaluation des Risques Majeurs di Francia e del Comitato Internazionale di valutazione scientifica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. È autore di oltre 300 pubblicazioni scientifiche. Attualmente ricopre la carica di Presidente vicario della Commissione Grandi Rischi della Protezione Civile.

Franco Barberi durante l'emergenza sull'Etna Franco Barberi con campione di rocce laviche