Autore di pubblicazioni
Specie dedicata
Hall of fame
Universitario
Mineral dealer
Presidente di circolo


Tipo di collezione

Estetica
Sistematica
Nazionale
Regionale/topologica
Singola classe o specie
Altro


Dimensione dei campioni

Cabinet
Miniature
Thumbnail
Micromount

Enzo Rochon

Autore: cv o biografia da internet

Dal sito museomariostrani.com

Dal sito http://www.museomariostrani.com/DinaPonsRochon.html integrato con note personali dell'amico Francesco Giacomino.

Enzo Rochon (ved. foto 1) , insieme alla moglie Dina Pons (ved. foto 2), fu un noto mineralogista, ricercatore e collezionista di PInerolo.

Figlio di Emilio Rochon, proseguì con il padre la tradizione di lavorazione del legno avviata da nonno Bartolomeo a San Germano Chisone. Quest'ultimo nel 1901 aveva fondato la sua falegnameria, ma poi, intuendo lo sviluppo che tali "attrezzi" avrebbero avuto, iniziò a sperimentare la produzione degli sci, che allora si chiamavano ski. Grazie alla qualità degli sci prodotti, il marchio Rochon (ved. foto 4) conquistò ampio mercato e i Rochon fornirono i maggiori campioni dell'epoca, ma anche un cliente esigente come le Truppe Alpine. A causa dell'avvento di nuovi materiali, fibra di vetro e metallo accoppiati, che i Rochon non erano in grado di lavorare nella piccola falegnameria, negli anni '60 iniziò il declino.

Nel 1963 Enzo sposa Dina Pons, li unisce, oltre all'amore anche la passione per la montagna e per i minerali, passione che li accompagnerà per tutta la loro vita.

 Enzo e Dina, nell'arco di qualche decina di anni, con il frutto delle loro ricerche in varie località italiane ed estere, misero insieme una importante collezione per quantità, qualità e varietà di campioni.

Nel 1988, a ridosso del suo pensionamento, Enzo muore dopo breve malattia, lasciando a Dina un'eredità importante di ricordi e momenti vissuti intensamente insieme.