Autore di pubblicazioni
Specie dedicata
Hall of fame
Universitario
Mineral dealer
Presidente di circolo


Tipo di collezione

Estetica
Sistematica
Nazionale
Regionale/topologica
Singola classe o specie
Altro


Dimensione dei campioni

Cabinet
Miniature
Thumbnail
Micromount

Domenico Cotugno

Autore: Delmastro A., Gallo L. M., Pistarino A., Tomalino M. U.

Domenico Cotugno (latinizzato in COTUNNIUS)  (1736 - 1822) 

Medico, anatomista e chirurgo italiano. Si laureò in medicina allo Studio Anatomico di Salerno e, nel 1766, ottenne la cattedra di anatomia all’Università di Napoli, che conservò fino al 1814. Sostenne la contagiosità della tubercolosi polmonare e si battè per introdurre misure igienico profilattiche in questo campo. Studiò l’anatomopatologia del vaiolo, e ne propugnò la vaccinazione; fu anche medico di corte ed accompagnò Ferdinando IV, re di Napoli, in numerosi viaggi in Austria ed in Germania. Nel 1761, per primo, descrisse accuratamente l’anatomia dell’orecchio interno e formulò una propria teoria sul meccanismo fisico dell’udito. In ambito neurologico, caratterizzò per la prima volta il liquido cefalorachidiano e definì il quadro clinico dell’ischialgia. Nel 1765 compì un lungo viaggio attraverso tutta l’Italia per incontrare i medici illustri e gli scienziati più famosi del suo tempo: ne nacque, in forma di relazione scritta, un’opera particolarissima, che rappresenta un documento molto importante per la conoscenza dei costumi medici e delle convinzioni scientifiche dell’epoca. 

In suo onore fu denominata la specie COTUNNITE (PbCl2) (1825).